Incendio a Ercolano, nube di fumo nero e una denuncia: «È amianto sversato e mai rimosso»

Sabato 7 Agosto 2021 di Francesca Mari
Incendio a Ercolano, nube di fumo nero e una denuncia: «È amianto sversato e mai rimosso»

Rogo di rifiuti tossici in via Marittima a Ercolano: i vigili del fuoco stabiliranno se si tratti di amianto. Una grossa coltre di fumo nero sta invadendo i Comuni all’ombra del Vesuvio, già interessati in questi giorni da incendi di vaste dimensioni. Un rogo è divampato nelle scorse ore in via Marittima, nei pressi dell’ex Macello, dove da mesi giacevano mucchi di amianto che non erano stati rimossi. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della locale tenenza, agli ordini del comandante Mauro Marinucci. Le fiamme sono state domate, ma ora testa la nube tossica che sta tenendo i cittadini barricati in casa. I carabinieri fanno sapere che si è trattato di un rogo di rifiuti e che ora si dovrà stabilire se l’incendio sia stato doloso e che quantità di amianto sia stato dato alle fiamme. 

Video

Il consigliere comunale di Azione, Piero Sabbarese, denuncia la mancata raccolta dei rifiuti pericolosi. «A Via Marittima brucia l'amianto - scrive in un post su Facebook - scaricato abusivamente per strada. Giaceva da tempo abbandonato ed era già stato segnalato da alcuni residenti Nessun intervento da parte del Comune. Questa è la conseguenza di una città abbandonata e di un'amministrazione che non riesce a garantire nemmeno l'ordinaria amministrazione. A che servono le battaglie ambientali se chi governa non è capace di rimuovere l'amianto sversato mesi fa?».

Ultimo aggiornamento: 8 Agosto, 09:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA