Napoli: fiamme nel cantiere del progetto Unesco a Forcella, secchi d'acqua ​lanciati dai balconi

Martedì 26 Maggio 2020 di Melina Chiapparino

Paura a Forcella per l’incendio divampato nel cantiere di piazza Enrico De Nicola, all’interno dell’area sottoposta al restyling del progetto Centro Storico Unesco. L’allarme è stato lanciato poco prima delle 21.30 dagli abitanti, spaventati per la nube scura che aveva invaso alcuni appartamenti. Dopo aver allertato le forze dell’ordine, c’è stato anche chi ha tentato di spegnere il rogo, buttando dell’acqua con un secchio dal terzo piano di una palazzina che affaccia sul cantiere.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del Fuoco con la squadra 18 B del centro storico che hanno spento l’incendio di piccole dimensioni, constatando che non vi erano stati danni significativi rispetto alle attrezzature presenti, salvo alcune pedane di legno e una serie di fusti di plastica incendiati. Nessuna persona ha necessitato di assistenza medica e dai primi accertamenti, sembra che le fiamme si siano sviluppate da alcuni tubi e cavi che si trovavano sul pavimento sterrato dell’area cantierizzata ma l’accaduto è al vaglio dei militari che hanno avviato un’indagine.
 


Il cantiere di piazza De Nicola, in ogni caso, è stato più volte oggetto di denunce e segnalazioni da parte dei cittadini «perché utilizzato come parcheggio abusivo e come area per mercatini abusivi- spiega Armando Simeone del Comitato Lenzuola Bianche - l’area sottoposta ai lavori, non è mai stata messa in sicurezza e neanche controllata, nonostante le numerose richieste degli abitanti che vedono i cantieri fermi e vandalizzati».

 

Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 08:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA