Incendio in deposito ecoballe nel Napoletano. Di Maio: «Ennesimo rogo tossico, basta scuse»

«Anche oggi la mia gente è costretta a chiudere le finestre per l'ennesimo rogo tossico nella Terra De Fuochi. Questa volta è andato in fiamme un deposito di plastica». Lo scrive sulla sua pagina Facebook il ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, commentando il maxi incendio di San Vitaliano, nel napoletano, dove ha preso fuoco un'azienda per il riciclaggio e deposito di ecoballe. E ammonisce: «Non ci sono più scuse. Adesso siamo al Governo e la mia gente ha il diritto di respirare. Ho sentito il Ministro Costa che questo tema lo conosce bene e lo ha a cuore. Sergio Costa ha attivato subito il Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri».
«Questo - aggiunge Di Maio - è l'ennesimo rogo che riguarda gli impianti di stoccaggio e riciclo dei rifiuti. Quasi 300 in due anni in tutta Italia. Un numero impressionante che non può essere considerato casuale».
Domenica 1 Luglio 2018, 20:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP