Fiamme sul Vesuvio lambiscono case: ipotesi incendio doloso

Venerdì 4 Settembre 2020 di Francesca Mari

TORRE DEL GRECO. Tornano i roghi sul Vesuvio e lambiscono le case: paura tra i residenti, ipotesi incendio doloso. Poco dopo le 13 un nuovo rogo è divampato sul Vesuvio in via Montagnelle 2 ed è stato subito avvistato dal Gruppo Antincendio Primaurora intervenuto sul posto. Giunti poi i vigili del fuoco del Comando di Torre del Greco e la protezione civile, referente Maria Orlando. Per ora non si comprendono le cause dell’incendio che potrebbe essere di natura dolosa: secondo i volontari potrebbero essere stati i dati a fuoco rifiuti, sterpaglie piu vegetazione arborea ed invasina ( querce , ailanto ecc.). 

LEGGI ANCHE Incendio nei boschi dell'Irpinia: il piromane incastrato dalle telecamere

«Nuovo incendio sul Vesuvio - dice Silvano Somma, presidente di Primaurora - questa volta in Via Montagnelle 2. Avvistamento e segnalazione immediati, così come l'intervento delle squadre che sono ancora impegnate nelle operazioni di spegnimento e bonifica. Le fiamme si sono diffuse  probabilmente dal bordo strada, approfittando anche della grande quantità di rifiuti presenti nell'area , misti a vegetazione incolta. A rischio anche diverse abitazioni limitrofe al fondo n fiamme. Per fortuna il vento è stato moderato e soffiava solo a raffiche e per questo motivo non ha favorito significativamente lo sviluppo dell'incendio che altrimenti sarebbe potuto diventare molto più difficile  da estinguere.
 

Questo è il secondo evento da stamattina, nell'arco della stessa giornata e sono solo le 13. Bisogna stare vigili. Segnalate sempre qualsiasi principio di incendio, anche se si tratta del solito imprudente che decide di bruciare residui colturali, violando la legge, nel periodo meno adatto dell'anno. Ancora una volta il servizio di prevenzione ed avvistamento incendi ha funzionato perfettamente. Rimaniamo in attesa di qualche pioggia abbondante». Gli ultimi roghi continui si erano verificati a Torre del Greco a luglio, per poi lasciare spazio ad una tregua. Fino alle fiamme di oggi.

Ultimo aggiornamento: 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA