Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incidente a Casoria, pastore tedesco muore per salvare il padrone

Giovedì 16 Giugno 2022 di Elena Petruccelli
Incidente a Casoria, pastore tedesco muore per salvare il padrone

È morto come un eroe DIck, pastore tedesco di 12 anni. Allarme centauri ad alta velocità su via Principe di Piemonte, un cane è stato investito insieme al suo padrone. Un pastore tedesco e un sessantenne sono stati travolti da una moto che avanzava a tutta velocità.

Poco dopo le 21, come ogni sera, la passeggiata a guinzaglio prima di andare a dormire, ma mentre attraversavano la strada, sono stati investiti. Il cane è morto nell’impatto, l’uomo fortunatamente ha riportato ferite lievi. Il cane, un bellissimo pastore tedesco dagli occhi vispi e dolci, probabilmente ha percepito il pericolo, nell’avvertire che la moto stava per fare male al suo padrone gli ha fato scudo con il suo corpo. Da quella tragica sera Ciro, il figlio del 60enne, sensibilizza, attraverso i social, l’attenzione delle autorità sul problema legato all’alta velocità di motorini e di autovetture, su via Principe di Piemonte a Casoria.

Video

«Scrivo questo post per far sì che si possano evitare altre tragedie… Morto sul colpo e mio padre salvo per miracolo». Alla guida un ragazzo, spiega Ciro: «Correva, ma correva davvero tanto per uccidere il mio pastore tedesco di 40 chili». Il suo appello: «Chi di competenza legge questo post, sappiate che qualcosa bisogna fare su quella strada, chi come me abita lì, sa che succede sempre qualcosa, ma stavolta ci ha rimesso il mio cane…So che questo post non serve a nulla, ma lì attraversano passeggini, persone giovani e anziani».

Ciro racconta che sul posto sono arrivati anche i carabinieri per effettuare i rilievi del tagico episodio. Conclude, affinché il sacrificio di Dick possa servire ad evitare altre tragedie: «Io non mollo affinché qualcosa cambi. Attendo un riscontro dalle autorità competenti». 

Ultimo aggiornamento: 17 Giugno, 20:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA