Pozzuoli, a 16 anni guida la Smart: esce di strada e muore

Martedì 3 Dicembre 2019 di Pasquale Guardascione

Una tragica fatalità. Una vita spezzata ad appena 16 anni, che avrebbe compiuto lunedì prossimo, a seguito di uno spaventoso incidente avvenuto ieri sera intorno alle 19 al Rione Toiano, precisamente all'incrocio tra via Antonio Pio e via dell'Europa Unita. Il giovane, benchè minorenne e senza patente, era alla guida della Smart, quando per cause ancora in fase di accertamento ha perso il controllo. L'auto, secondo le prime ricostruzioni effettuate dalla Polizia municipale di Pozzuoli, diretta dalla comandante Silvia Mignone, e dai carabinieri, ha effettuato una carambola su stessa più volte. Sono stati momenti di grande tensione subito dopo l'incidente. È ancora da verificare se il giovane abbia preso l'auto di nascosto dai genitori. Pare che il 16enne viaggiasse in compagnia di un coetaneo, uscito illeso.

Il giovane originario del quartiere del Rione Toiano, per il violento impatto è stato sbalzato all'esterno dell'abitacolo ed è stato trovato circa una decina di metri nei giardinetti adiacenti alla strada. Sul posto, allertata da alcuni passanti, sono giunte un'ambulanza del 118 e una volante dei vigili urbani. Ma in pochissimi minuti la notizia si è sparsa a macchia d'olio e sul luogo dell'impatto si sono raccolte oltre un centinaio di persone, tra cui amici e parenti. Urla, pianti, disperazione e una fortissima tensione nell'attesa che arrivassero i soccorsi sul luogo dell'incidente.
Quando sono arrivati i sanitari le condizioni del ragazzo erano gravissime. Il sedicenne non era cosciente ed è stato trovato in una pozza di sangue. Immediata è stata la corsa al pronto soccorso dell'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. I medici hanno tentato l'impossibile per riuscire a salvargli la vita. Ma purtroppo poco dopo il giovane è deceduto. Disperazione e angoscia all'esterno del pronto soccorso dove sono accorse oltre duecento persone, tra amici e parenti del quartiere del Rione Toiano. E appena è arrivata la notizia del decesso si sono vissute scene strazianti con pianti e urla. Sul posto, allertati dalla sicurezza dell'ospedale, sono giunte una voltante della polizia e due dei carabinieri. La salma del sedicenne è stata successivamente sequestrata e il magistrato di turno ne ha disposto l'autopsia che sarà eseguita nella prossime ore con il trasferimento presso il centro di medicina legale del Secondo Policlinico di Napoli. Mentre, la Smart di cui è andato distrutto il tettuccio e i vetri laterali è stata sequestrata.

Ultimo aggiornamento: 17:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA