Influenza, a Napoli allerta dei medici: rischio tilt nei pronto soccorso

Giovedì 26 Settembre 2019
«Se non ci sarà un'adeguata copertura vaccinale rischiamo di trovarci presto con moltissime complicanze da gestire e i pronto soccorso in tilt». È il monito che arriva da Corrado Calamaro e Luigi Sparano, della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) Napoli, alla luce dei primi dati emersi rispetto ai virus da affrontare con la prossima influenza di stagione. «Ci aspettiamo un'influenza meno 'pesante' di quella dello scorso anno, ma molto più insidiosa. Le possibili complicanze, soprattutto per i soggetti a rischio, sono un dato da non sottovalutare. Questo perché ci troveremo davanti due varianti dei virus influenzali H3n2 (A/Kansas) e H1n1(A/Brisbane) molto pericolosi per bambini, anziani e soggetti fragili», sottolineano.

«Si tratta - proseguono Calamaro e Sparano - di virus capaci di provocare gravi complicanze. Poi ci saranno i virus B/Colorado e B/Phuket, che sono varianti già conosciute nelle passate stagioni». Il timore dei medici di famiglia è che i cittadini campani possano 'distrarsì e sottovalutare i rischi connessi all'influenza. «Mantenere alte le coperture vaccinali è imperativo - concludono - per questo è bene affidarsi ai consigli dei medici di famiglia, gli unici a conoscere la storia clinica di ciascun paziente in maniera approfondita».
Ultimo aggiornamento: 19:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA