Napoli, inseguimento in strada e nuove denunce. Al Vasto cresce la protesta dei cittadini

di Oscar De Simone

  • 756
L'allarme al Vasto non si placa e la tensione resta alta. Dalle risse agli inseguimenti tra forze dell'ordine ed extracomunitari, come quello avvenuto ieri, in zona ogni giorno si registrano situazioni al limite della vivibilità.

Gli ultimi due episodi, ieri sera e questa mattina, hanno nuovamente generato la protesta dei cittadini che si sentono sempre più insicuri.

«Ieri abbiamo assistito a una scena da film», dichiara Adelaide Dario del comitato Quartiere Vasto. «Un ragazzo di colore è stato fermato al termine un inseguimento da via Milano a via Bologna dopo una colluttazione con i carabinieri che poi lo hanno portato in caserma. E non è tutto. Nonostante le nostre richieste di interventi da parte delle forze dell'ordine, c'è ancora lo stesso ragazzo con problemi psichiatrici libero di agire in strada. Entra nei negozi minacciando i commercianti e si masturba in strada davanti ai passanti. Quella di oggi è la terza denuncia che facciamo ma non accade nulla. Chiediamo più controlli perché siamo privi di uscire di casa ad ogni ora del giorno e della notte». 
 

L'uomo arrestato, fanno sapere i carabinieri, è un pusher nigeriano di 38 anni. I militari lo hanno sorpreso in via Torino mentre cedeva droga a un 24enne che è stato subito dopo bloccato, identificato e segnalato al prefetto come assuntore. Lo spacciatore si è dato alla fuga a piedi ma è stato rincorso e raggiunto dai carabinieri che sono riusciti a bloccarlo dopo una breve collutazione (due militari hanno riportato contusioni guaribili in 5 giorni). La perquisizione del 38enne ha portato al rinvenimento di 41 grammi di marijuana e di oppioidi sintetici in compresse (34 di rivotril e 15 di tramadol). in tasca aveva anche 50 euro in banconote di vario taglio ritenuti provento di illecita attività. Nelle fasi concitate dell’arresto si sono avvicinati numerosi extracomunitari, intenzionati a difendere il nigeriano, ma l’intervento di carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli e della compagnia d’intervento operativo ha bloccato sul nascere il tentativo.
Lunedì 11 Febbraio 2019, 15:32 - Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio, 06:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP