Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ischia, l'isola dice sì
all'ormeggio dei maxi yatch

Sabato 13 Agosto 2022
Ischia, l'isola dice sì all'ormeggio dei maxi yatch

Sì all'ormeggio dei maxi yacht nel mare di Ischia: le imbarcazioni superiori ai 24 metri di lunghezza potranno ancorare in quattro zone specifiche delle acque che circondano l'isola dove per anni è stato in vigore il divieto assoluto di ormeggio. Il provvedimento è stato adottato dal Regno di Nettuno, l'area marina protetta di Ischia, Procida e Vivara che su indicazione del consiglio di amministrazione e accogliendo le richieste degli operatori turistici ha avviato la modifica della norma che vietava la sosta con ancoraggio dei maxi yacht ora invece possibile, pagando le relative autorizzazioni e rispettando le norme di accesso e le procedure di sicurezza.

L'ormeggio dei maxi sarà consentito al largo di Forio (zona San Francesco), nella baia dei Maronti (zona adiacente rada porto Sant'Angelo) e al largo di Ischia e di Lacco Ameno ma come precisa Antonino Miccio, direttore dell'area marina protetta «si tratta di una deroga al regolamento che contempera l'esigenza della tutela dei nostri ecosistemi, che per noi resta inderogabile, con lo sviluppo economico e turistico dell'isola d'Ischia, che, come dimostriamo con questo nuovo step, non è incompatibile con la mission di un'area marina protetta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA