Ischia, tasse di soggiorno sparite: verso il processo nove albergatori

di Massimo Zivelli

0
  • 102
ISCHIA - Conti correnti sequestrati e una accusa, quella di peculato, che è davvero pesante. Sono al momento 9 gli albergatori di Forio che compaiono nella blacklist di Procura e Guardia di Finanza per aver sottratto tra il 2014 e il 2017 alle casse dell'erario circa 250mila euro derivanti dal pagamento della tassa di soggiorno. Un reato penale della massima gravità quello che avrebbero commesso gli indagati, in quanto nella loro qualità di agenti contabili in nome e per conto dell'Agenzia delle Entrate saranno giudicati non già come privati cittadini che hanno distratto oppure omesso di versare un tributo, ma come pubblici ufficiali accusati di aver utilizzato le tasse raccolte per fini privati o personali. I provvedimenti portano la firma del gip Vincenzo Caputo. L'accertamento è durato più di un anno; la raffica di provvedimenti cautelari allunga la lista di quanti sull'isola già in anni precedenti avevano omesso di trasferire l'incasso derivante dalla tassa di soggiorno alle tesorerie comunali.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 25 Agosto 2018, 08:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP