San Giorgio a Cremano: arriva la «kamoto», l'aspiratore che fa sparire i bisognini di Fido

  • 541
Dopo la task force sulla raccolta differenziata avviata dal sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno nel mese di gennaio con controlli, sanzioni e campagne di sensibilizzazione, al via la medesima attività sulle deiezioni canine, con sanzioni da 150 a 500 euro, oltre alla pulizia straordinaria di strade e marciapiedi.
Mentre agenti di Polizia Municipale vigileranno sui padroni di cani che ancora non portano con sé il kit per la rimozione degli escrementi e non rispettano le regole, d'accordo con l'assessore all'Ambiente Ciro Sarno, l'amministrazione ha disposto di incrementare le attività su tutto il territorio, con l'utilizzo della kamoto, le speciali moto-aspiranti, idonee al transito sui marciapiedi e dotate di un meccanismo che permette di aspirare le deiezioni canine e di lavare il marciapiede tramite un getto d’acqua contenuta in un piccolo serbatoio. Così dopo gli interventi della settimana appena trascorsa, da domani ricominceranno senza sosta le attività di rimozione delle deiezioni, nel centro come nelle periferie.

«Stiamo ricevendo segnalazioni di criticità per la presenza di deiezioni in alcune zone della città - spiega il sindaco Giorgio Zinno - ma batteremo a tappeto tutto il territorio, incrementando le attività ordinarie già in essere. Agli interventi di pulizia e alla costante attività di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza devono seguire però necessariamente  comportamenti civili e rispettosi delle norme da parte dei proprietari dei cani. Il discorso è sempre lo stesso - continua - potenziare le attività di pulizia non basta a tenere una città pulita se non vi è alla base una corretta condotta da parte di tutti e il senso di appartenenza alla propria città».   

D'accordo Ciro Sarno: «Da domani le attività di pulizia dalle deiezioni canine saranno potenziate secondo calendario. L' obiettivo però deve essere comune e condiviso: rendere la nostra città più pulita e sempre più vivibile. E' un servizio che l'Ente ha il compito di svolgere ma sollecitiamo la collaborazione dei cittadini per dare il proprio contributo di civiltà, nel loro piccolo».  
Lunedì 11 Febbraio 2019, 16:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP