Napoli, è allarme inquinamento: smog oltre i limiti in tutte le centraline

di Paolo Barbuto

0
  • 33
Il bollettino Arpac diramato ieri è stato drammatico: ogni centralina di rilevamento della città di Napoli ha registrato veleni nell'aria (il pericoloso Pm10) oltre i limiti consentiti dalla legge. Un evento così drammatico non si verificava a Napoli da 1.149 giorni, però in quel caso c'era una spiegazione: era il primo di gennaio del 2016, i rilevamenti scattano a mezzanotte, quando i napoletani festeggiano il nuovo anno con i fuochi d'artificio, ecco perché l'aria era così avvelenata.
Invece stavolta non ci sono stati fuochi d'artificio, c'è solo una città avvolta da una cappa di aria irrespirabile. Fortunatamente le previsioni meteo segnalano l'arrivo di un forte vento, una panacea contro lo smog. Mentre questo giornale va in stampa le folate iniziano ad essere poderose, forse il vento verrà in soccorso ai nostri polmoni. Almeno fino al prossimo allarme.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 23 Febbraio 2019, 08:10 - Ultimo aggiornamento: 23-02-2019 08:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP