L'ultimo fortino dei tossici di Scampia, la denuncia dei residenti: «Qui dentro è pieno di minorenni»

Sabato 8 Agosto 2020 di Oscar De Simone
E’ un tappeto di rifiuti, siringhe ed aghi adoperati dai tossicodipendenti, il terreno che ricopre la strada al disotto del cavalcavia di via Oliviero Zuccarini a Scampia. Un terreno degli orrori dove già lo scorso anno, venne effettuato un sopralluogo da parte dei rappresentanti dell’VIII Municipalità. Una ispezione, utile alla valutazione dei pericoli per la salute dei cittadini, che sino ad ora non ha avuto effetti. Tutto è ancora in condizioni critiche e lo spazio alle spalle dei canneti, è abitato da clochard e tossicodipendenti. Ma non solo. Le denunce dei residenti parlano anche di minori che spesso, sono stati visti addentrarsi nella fitta vegetazione.
 

«I rischi – afferma il vicepresidente dell’VIII Municipalità Salvatore Passaro – sono tanti e vanno eliminati. Non è pensabile che questa situazione vada avanti. Questo è ancora l'ultimo avamposto dei tossici ed a quanto pare, non sono soli. I ragazzini corrono gravi pericoli ed è necessario metterli in sicurezza. Ormai non possiamo più aspettare, sappiamo che bisogna intervenire ed ora dobbiamo farlo alla svelta. Tra l'altro viviamo in un periodo particolarmente critico e bisogna garantire l'igiene per tutti. Nei prossimi giorni capiremo come muoverci al meglio per eliminare questo problema e per bonificare tutta l'area. Poi sarà il caso di potare gli arbusti per evitare che questa situazione possa ricrearsi nei prossimi mesi». Ultimo aggiornamento: 18:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento