Russo arrestato a Napoli, la caccia del segugio Fbi: «Volevano copiare il 737»

di Gigi Di Fiore

  • 39
«Dipendente 1» è la gola profonda dell'inchiesta. Il suo nome resta misterioso e mai svelato nella relazione scritta dell'agente speciale Fbi, Michael Runnels, ma si sa che è un ingegnere, lavora alla GE Aviation nella sede dell'Ohio e che in passato era stato distaccato nella controllata Avio Aero in Italia. È il 16 aprile di quest'anno, quando «Dipendente 1» viene sentito dall'Fbi. Due giorni dopo, di sua spontanea volontà, consegna una montagna di documenti preziosi: email, contratti e altre carte che svelano lo spionaggio industriale su cui Alexander Yuryevich Korshunov, ha lavorato per ben sei anni. È la svolta.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 7 Settembre 2019, 09:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP