Scuola sporca ai Quartieri Spagnoli: scoppia la ribellione delle mamme

di Mariagiovanna Capone

  • 456
Su cinque water ne funzionano soltanto due. E quelli utilizzabili sono sporchi, come lercio è il pavimento, le piastrelle, i lavandini. Accade al primo Circolo Didattico «Baracca-Vittorio Emanuele» di vico Tiratoio, istituto comprensivo statale dei Quartieri Spagnoli che accoglie i ragazzi dall'asilo alle medie per un totale di circa 700 alunni. Una situazione ormai diventata insostenibile da parte delle mamme che sono venute a conoscenza del degrado all'interno della struttura dai racconti dei loro figli che hanno descritto lo stato dei servizi igienici per la difficoltà di recarsi in bagno «per lo sporco e la troppa puzza».

Da almeno due settimane l'andazzo sarebbe sempre questo: la ditta che ha vinto l'appalto e dovrebbe mantenere la pulizia e il decoro della scuola farebbe il suo lavoro agli orari stabiliti ma in maniera molto superficiale. «Arronzano, fanno finta di pulire ma nel complesso non lo fanno» spiega una delle tante mamme che ha innescato una vera e propria rivolta. «Non lavano il pavimento con il disinfettante chissà da quanto tempo, ci sono cartacce nello stesso punto da giorni, perfino pezzettini di feci e gocce di sangue. I nostri figli potrebbero prendere infezioni anche gravi, penso al pericolo dell'epatite: ma stiamo scherzando? E questo succede perché c'è chi non fa il proprio lavoro? La situazione è insostenibile» spiegano.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 23 Novembre 2017, 08:37 - Ultimo aggiornamento: 23-11-2017 09:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP