Degrado a Napoli, Rivera di Chiaia tra clochard e cantieri: «Abbandonati»

Giovedì 20 Agosto 2020 di Oscar De Simone

Non c’è più limite al degrado tra la villa comunale ed i cantieri della Metro alla Riviera di Chiaia. Uno scempio senza precedenti che adesso, tra i rifiuti accatastati in strada, conta anche bivacchi a cielo aperto. È il caso di un cumulo di spazzatura, tra cui ha trovato “alloggio” un senza fissa dimora che dorme sul marciapiede di fronte la chiesa di San Giuseppe. Un vero allarme sociale che non ha lasciato indifferenti i cittadini che chiedono aiuto. 
 


«Non è giusto che dorma così - dicono in residenti - e che resti sotto il sole con questo caldo. Non sappiamo la sua storia ma è noto che ha problemi. Proprio per questo andrebbe aiutato e sottratto alla strada. È pericoloso lasciarlo lì dove si trova, perché è esposto a continuo pericoli. Sarebbe il caso di attivare nuovamente i servizi sociali per cercare di trovargli una sistemazione più adeguata. Oltretutto l’area dei cantieri non è sicura neanche per noi che siamo quasi abituati a vivere tra i New Jersey e le recinzioni. Speriamo che si possano ultimare a più presto i lavori perché questa zona è del tutto abbandonata al degrado».

© RIPRODUZIONE RISERVATA