Il lago d'Averno si colora di bianco:
«Decomposizione dell'alga rossa»

Sabato 16 Aprile 2022 di Pasquale Guardascione
Il lago d'Averno si colora di bianco: «Decomposizione dell'alga rossa»

POZZUOLI. La zona del lago d'Averno in prossimità della Grotta di Cocceio da quest'oggi si è colarata di bianco e la superficie è coperta da una serie di alghe biancastre portate in quell'area probabilmente dal vento. Le persone che hanno attraversato la strada circumlacuale oggi per fare jogging o una semplice passeggiata hanno anche affermato che si avverte un forte odore nauseabondo.

«Si tratta della fase di decomposizione del cianobatterio planktothyx rubescens che in queste settimane ha dato quel colore rosso alle acque dell'Averno - ha affermato il dottor Sergio Bravi, del dipartimento di scienze della terra, ambiente e risorse dell'Università Federico II di Napoli e che sta effettuando il monitoraggio ambientale del lago per l'Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei -. In questo momento si trova nel periodo di massima fioritura e le cellule che non si sono replicate e muoiono assumuno questo colore biancastro. Inoltre, anche sui campioni che abbiamo prelevato nei giorni scorsi abbiamo notato al microscopio che su queste alghe c'è anche del zooplancton che ne se nutre. L'olezzo è dovuto proprio alla decomposizione che tra l'altro libera anche dei nitriti che sono la prima fase di composizione di azoto che crea un ambiente anossico e potrebbe liberare tossine e, quindi, essere potenzialmente dannoso per la fauna del lago». 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA