Napoli, nel lago d'Averno una folaga morta incastrata nella lenza da pesca illegale

di Pasquale Guardascione

  • 2
POZZUOLI - Il corpo senza vita di una folaga incastrata in una lenza con ancora l'amo è stata rinvenuta questa mattina nel lago d'Averno. Sul fatto indaga la Polizia Municipale di Pozzuoli diretta dalla comandate Silvia Mignone. Il motivo è dovuto alla pesca illegale nello specchio acqueo, visto che altri casi si sarebbero verificati a detta dei residenti anche nelle scorse settimane.

«Queste scene mi fanno pensare che non c’è limite alla cattiveria e all’inciviltà dell’essere umano - ha spiegato Fiorella Zabatta, vice-sindaco di Pozzuoli -. La pesca nel lago d'Averno è illegale, c’è un equilibrio ed un ecosistema che non devono essere intaccati, il rispetto dell’ambiente e del mondo in cui viviamo parte proprio da questo». 
Domenica 7 Aprile 2019, 12:44 - Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 11:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP