Lago Fusaro, mucillagine e alghe
putrefatte ai bordi del lago

Giovedì 16 Luglio 2020 di Antonio Cangiano
Lago Fusaro, mucillagine e alghe putrefatte ai bordi del lago

Un “tappeto” di alghe putrefatte ai bordi del lago Fusaro, nei pressi dell’ingresso alla celebre casina Vanvitelliana. È la triste immagine, segnalata, in questi giorni, da alcuni residenti della frazione Fusaro, nei Campi Flegrei.  

Il fenomeno, frequente nei mesi estivi, si verifica in concomitanza con l’aumento delle temperature ed è favorito da condizioni non proprio salubri delle acque. Il boom delle fioritura algale, in generale, stando al parere  dei biologi, sarebbe incentivato anche da sostanze inquinanti. La mucillagine, infatti, fenomeno naturale acuito da una scarsa ossigenazione  delle acque, risentirebbe dalla presenza di particolari nutrienti immessi dall’uomo.
 

 

Un’emergenza, quelle delle alghe putrefatte presenti lungo il bordo del lago Fusaro affrontata, periodicamente e  con tenacia dai volontari. A luglio 2019, furono raccolte dal lago, con il supporto di barche e retini, oltre cento buste di mucillagine.

Ultimo aggiornamento: 16:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA