Legionella in hotel a Sorrento: il sindaco ordina la chiusura di tre stanze

di Ciriaco M. Viggiano

  • 18
SORRENTO - «Concentrazioni elevatissime di Legionella Pneumophila in sette dei dieci campioni prelevati»: ecco il motivo per il quale il sindaco Giuseppe Cuomo ha disposto la temporanea chiusura delle stanze 201, 206 e 307 dell'hotel Johanna Park. L'ordinanza firmata dal primo cittadino si basa sulle analisi effettuate dall'Arpac di Salerno e successivamente trasmesse al dipartimento di prevenzione dell'Asl Napoli 3 Sud, dalle quali è risultata la presenza del batterio causa della legionellosi.

Stando a quanto si legge nel provvedimento del primo cittadino, l'infezione sarebbe stata diffusa attraverso la rete idrica, tanto da rendere necessaria la bonifica dell'intero stabile. Di qui l'ordine di chiudere temporaneamente le tre stanze e di mettere in pratica «tutti gli accorgimenti atti ad assicurare l’eliminazione del rischio legionella e garantire le condizioni di massima sicurezza ai fini della tutela delle persone esposte».

L'ordinanza, già notificata alla società che gestisce l'albergo, resterà in vigore fino a quando i nuovi test non avranno escluso la presenza del batterio e di qualsiasi rischio per la salute. «Ci siamo già attivati per risolvere il problema», fanno sapere nel frattempo dall'albergo.

Nel frattempo, i titolari della struttura hanno già chiesto le controanalisi e disposto la sanificazione dei locali: «Il nostro è un albergo a conduzione familiare in cui mai nessuno ha accusato problemi di salute legati a scarsa igiene. Anzi, su TripAdvisor gli ospiti ci assegnano sempre punteggi alti non solo per la cortesia del personale, ma anche per la pulizia di tutti gli spazi. Risolveremo il problema rapidamente».
Martedì 5 Dicembre 2017, 18:56 - Ultimo aggiornamento: 05-12-2017 19:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP