Napoli, lenzuola bianche ai balconi: sit-in per Macron al Teatro San Ferdinando

Mercoledì 26 Febbraio 2020 di Melina Chiapparino
«Invitiamo tutti a esporre lenzuola bianche sui propri balconi per lanciare un messaggio al premier Conte e a tutte le istituzioni». L’iniziativa è prevista per domani, quando il Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron sarà con il premier italiano Giuseppe Conte al Teatro San Ferdinando, nel corso della sua visita a Napoli per il vertice intergovernativo bilaterale Italia-Francia.

«La zona di piazza Eduardo de Filippo che accoglie uno dei teatri storici di Napoli e rappresenta un simbolo della cultura partenopea ha bisogno di più attenzione istituzionale» fa sapere Armando Simeone, portavoce del Comitato “Lenzuola bianche” che ha organizzato il sit- in previsto alla presenza dei due presidenti.

Da questa mattina fino a tarda sera, l’area del centro cittadino intorno al Teatro stabile è stata tappezzata di volantini con su scritto «siete pregati di appendere un lenzuolo bianco».«Nel vicino Teatro San Ferdinando ci sarà la visita di Macron e Conte- recita il volantino - sarà l’ennesima occasione per ripulire e mettere in sicurezza l’area circostante, purtroppo queste sono le cose che noi residenti vorremmo con più frequenza ascoltando le richieste della cittadinanza».

«Chiederemo con una lettera al Questore di Napoli, più sicurezza e più controlli, invece al premier Conte chiederemo “una strigliata” verso la politica locale poco attenta al teatro di proprietà del Comune e a tutta l’area circostante» conclude il volantino che è stato anche consegnato alle forze dell’ordine, informate sul sit in che si svolgerà sincronicamente all’arrivo dei premier.

«In occasione dell'incontro tra i vertici di Stato chiediamo aiuto per una zona fin troppo dimenticata dalle istituzioni locali- spiega Simeone, ex assessore della 4 Municipalità di Napoli -  chiediamo la normalità e apprezziamo molto la visita capi di Stato che però non puo’ essere la maschera di  un finto decoro e riassetto zona che devono essere messi in campo con progetti duraturi». © RIPRODUZIONE RISERVATA