Liternum: ecco il tempio romano
ripulito dopo anni di incuria

Domenica 9 Gennaio 2022 di Antonio Cangiano
Liternum: ecco il tempio romano ripulito dopo anni di incuria

Immaginate un piccolo tempio posto su un' altura visibile da lontano, una vasca sacra dove sgorgava acquamiracolosa” e gruppi di fedeli che si immergevano per alleviare i propri dolori, o più semplicemente, un ampio impianto termale, ubicato accanto ad un santuario, dove potersi rilassare e fare bagni d'acqua e di vapore.

È quanto, verosimilmente accadeva, durante l'Impero romano, nel tempio rinvenuto negli anni '90, a nord dell’area archeologica dell’antica colonia romana di Liternum, sulle sponde del lago Patria, nei Campi Flegrei.

Dopo anni di incuria e abbandono  - il sito praticamente era sparito sotto una jungla di rovi e malerba - è stato ripulito di recente nell'ambito delle operazioni di riqualificazione per la prossima apertura del sito archeologico Antica Liternum, nel comune di Giugliano in Campania.

 

Il progetto, prevede nuovi percorsi di visita, segnaletica e cartellonistica didattica. L'area del foro con l'ara di Scipione l'Africano, il Capitolium e la Basilica, saranno illuminate tutta la notte da un modernissimo impianto di luci a led. Davanti al tempio, infine, sarà allestita un'area verde per ospitare eventi culturali.

Fondata dai veterani Scipione l'Africano nel 194 a.C., il sito archeologico di Liternum, ospita le rovine dell'antica città: il foro, il teatro, tracce di attività commerciali, strade e i resti di un anfiteatro, situato al di fuori della cinta muraria.

Ultimo aggiornamento: 13:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA