Napoli, crack e cobret nella Vela Gialla di Scampia: in carcere famiglia di spacciatori

Sabato 29 Febbraio 2020
I carabinieri della stazione di Napoli Quartiere 167 hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio M.D.B. (20 anni), A.D.L. (26), S.G. (35) e F.M. (40): una madre con suo figlio, una ragazza e un ragazzo della Vela Gialla e che abitavano insieme.

Sul pianerottolo di via della Resistenza i carabinieri hanno notato dei movimenti sospetti di F.M. che gironzolava nei pressi della porta di ingresso. Bloccato e perquisito, il 39enne nascondeva nelle proprie tasche 27 dosi di crack e 12 di cobret, un telefono cellulare e 466 euro in contante. I militari hanno esteso la perquisizione nell’appartamento dove erano presenti gli altri tre giovani tra cui  il 19enne che era già agli arresti domiciliari.
Hanno trovato 282 involucri di cobret, 6 buste di crack, un telefono cellulare (probabilmente utilizzato per contattare i clienti), vario materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e la somma in contante - sequestrata perché ritenuta provento del reato – di 2280 euro. Arrestati, le due donne sono state tradotte nel carcere femminile di Pozzuoli mentre i ragazzi sono stati collocati a poggioreale.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA