Maltempo, a Casalnuovo la strada diventa un fiume

Via Contrada Salice allagata
Via Contrada Salice allagata
di Dario De Martino
Domenica 25 Settembre 2022, 11:16
3 Minuti di Lettura

«Abbiamo il terrazzo con vista sul fiume», scherzano due residenti parlando tra di loro affacciati al balcone. Si sono svegliati così gli abitanti di via Contrada Salice a Casalnuovo. Il fortissimo acquazzone che questa mattina ha colpito Napoli e provincia ha creato disagi enormi nel Comune dell’area nord di Napoli. Un allagamento ha trasformato la strada in un vero e proprio canale. Molte auto restano bloccate nel traffico per l’impossibilità di accedere. I più temerari provano ad affrontare l’acqua. Qualcuno ci riesce, molti altri restano bloccati con i veicoli all’interno delle auto, o sono costretti ad uscire e camminare con l’acqua che arriva all’altezza del busto. Anche un camioncino del servizio di prelievo dei rifiuti resta intrappolato nell’acqua. «Sono trent’anni che ad ogni pioggia forte la strada si allaga», spiega un residente.

 

Eppure oggi quella strada è diventato un asse viario fondamentale. Già perchè via Contrada Salice è una deviazione della più nota via Nazionale delle Puglie, strada nazionale che da Napoli arriva fino a Foggia. Restando all’ombra del Vesuvio, è un collegamento fondamentale tra la zona nord della città e i primi comuni dell’area metropolitana. In quel tratto, però, via Nazionale delle Puglie è chiusa per la presenza di un cantiere di Rfi per l’alta velocità Napoli-Bari. Così via Contrada Salice diventa un asse viario nevralgico per il quale servirebbe più cura e manutenzione. Ma anche adesso, nonostante ciò, alla prima pioggia diventa un fiume.

© RIPRODUZIONE RISERVATA