Maltempo su Napoli, bloccate le visite al Castello di Baia e agli Scavi di Cuma

La direzione del Parco Archeologico dei Campi Flegrei come già aveva fatto nei giorni scorsi per l'Anfiteatro Flavio e l'acropoli di Cuma, ha deciso, per motivi precauzionali, di bloccare le visite al Castello di Baia e agli Scavi di Cuma. Si tratta di uno degli effetti del maltempo che nel corso della settimana ha colpito l'area flegrea. Nel Castello aragonese si rende necessario provvedere con urgenza alla verifica di parti della struttura maggiormente esposte alle intemperie, per evitare ogni possibile rischio per l'incolumità dei visitatori oltre che per la tutela dei Beni.

La chiusura al pubblico è a partire da oggi e durerà alcuni giorni. La struttura, che ospita la mostra «Il visibile, l'invisibile ed il mare» per celebrare il ritorno in Italia della statua di Zeus in trono, necessita di interventi di ripristino nel cortile circostante la sala Polveriera, proprio quella della mostra. Chiudono anche gli Scavi di Cuma per garantire le attività di ripristino delle regolari condizioni di fruibilità, accesso e sicurezza. Gli altri siti saranno regolarmente aperti. «Ciò è stato possibile - informa la direzione del Parco - per l'operato e la professionalità del personale preposto alla sicurezza dei luoghi che con impegno e dedizione ha svolto un proficuo lavoro di squadra».
Sabato 3 Novembre 2018, 11:47 - Ultimo aggiornamento: 03-11-2018 13:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP