Bomba d'acque su Napoli, nella Funicolare di Chiaia crollano pezzi di controsoffitto

Giovedì 26 Settembre 2019

Copiose perdite d'acqua piovana dal soffitto, la scorsa notte, in corrispondenza dei varchi di accesso della funicolare a Napoli, che hanno causato anche il distaccamento di un pezzo di controsoffittatura, finito sul pavimento. È quanto è accaduto oggi nella fermata della funicolare di Parco Margherita. A denunciarlo è l'Usb.

«È indegno assistere a scene così in una metropoli come Napoli, - afferma Marco Sansone del coordinamento regionale - sono mesi che chiediamo alle istituzioni di ripulire le caditoie urbane prima delle piogge autunnali, e sono anni che chiediamo all'Anm di garantire sicurezza sui luoghi di lavoro con una costante manutenzione di autobus, treni e stazioni di metropolitane e funicolari». «Quella di stamattina è solo la punta dell'iceberg di una situazione destinata ad aggravarsi con l'inverno». «L'amministratore unico Nicola Pascale - conclude Sansone - dovrebbe preoccuparsi più di queste criticità, anziché dell'inaugurazione dei pianoforti nelle stazioni dell'Anm».

«Apprendiamo da fonti stampa che la pioggia caduta in queste ore ha fatto cedere una contro-soffittatura all'interno della funicolare di Parco Margherita a Napoli, per fortuna senza conseguenze per cittadini e lavoratori. Una notizia che dimostra ancora una volta la totale inefficienza amministrativa di de Magistris e dei suoi assessori che hanno ridotto i servizi pubblici della città ad uno stato inefficienza senza precedenti. Il sistema dei trasporti è letteralmente al collasso, così come le strutture ed i mezzi. Nonostante ciò De Magistris continua a raccontare la favoletta della «futura capitale europea del trasporto pubblico», anche se ancora non si è capito in che anno il tutto si realizzerà. Forse, più concretamente, quando lui ed i suoi libereranno Napoli dalla propria indegna presenza politica». Così Simona Sapignoli, coordinatrice cittadina della Lega Napoli. «La cosa bizzarra è che da domani, in Piazza del Plebiscito, è prevista una tre giorni organizzata dalla Cgil per dibattere sul mondo dei servizi pubblici, in cui tra gli ospiti di peso vi sarà ovviamente de Magistris, sindaco di una città dove i servizi pubblici semplicemente non esistono».

Ultimo aggiornamento: 18:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA