Napoli, il parroco dei Quartieri:«La morte di Maradona un vero colpo per la nostra città»

Giovedì 26 Novembre 2020

«Grande tristezza e senso di vuoto» ai Quartieri spagnoli a Napoli per la morte di Diego Armando Maradona, scomparso ieri a soli 60 anni. A descrivere l'atmosfera del quartiere dove Maradona era di casa e dove campeggia un gigantesco murales a lui dedicato è il parroco di Santa Maria del Carmine alla Concordia. Nonostante la zona rossa, da ieri sera è una processione interminabile di gente che si è riversata in strada.

 

«Maradona era un grande calciatore ed è stato per tutti un colpo la sua morte prematura», sottolinea all'Adnkronos don Mario Ziello. Uno dei quartieri più difficili della città eppure, come dice il parroco, «stamattina non si parlava d'altro. Tutti hanno avuto una parola di dolore per la morte di Maradona. È stato un vero colpo per la nostra città, risollevata dal grande campione. Un uomo di alti e bassi, grande calciatore indiscutibilmente ma dalle grandi contraddizioni».

Video

 

Ultimo aggiornamento: 18:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA