Istanza rigettata, resta ai domiciliari l'ex sindaco di Marano Mauro Bertini

Mercoledì 21 Luglio 2021 di Ferdinando Bocchetti
Istanza rigettata, resta ai domiciliari l'ex sindaco di Marano Mauro Bertini

I giudici del tribunale Napoli nord hanno rigettato la richiesta di revoca della misura cautelare a carico dell'ex sindaco di Marano Mauro Bertini, da oltre un anno agli arresti domiciliari. L'ex primo cittadino, in carica dal 1993 al 2006 e più volte consigliere di opposizione negli anni successivi, è accusato di concorso esterno con il clan Polverino e corruzione aggravata in concorso.

L'istanza di revoca della misura cautelare, richiesta a suo tempo dai magistrati della Dda di Napoli, era stata già prestentata in passato ai giudici del Riesame e della Cassazione.

Il processo a carico dell'ex sindaco, dell'imprenditore edile Angelo Simeoli, palazzinaro di punta del clan Polverino, e dei fratelli Aniello e Raffaele Cesaro, è in corso di svolgimento da oltre un anno. I Cesaro e Simeoli rispondono dell'accusa di corruzione aggravata in concorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA