Omicidio a Marano, uomo ucciso per una relazione proibita: il boss Polverino condannato a 30 anni

Venerdì 4 Giugno 2021 di Ferdinando Bocchetti
Omicidio a Marano, uomo ucciso per una relazione proibita: il boss Polverino condannato a 30 anni

La Corte di Assisi (seconda sezione) di Napoli ha condannato a 30 anni di carcere il super boss Giuseppe Polverino, a capo dell'omonimo clan, per l'omicidio di Santino Passaro, ucciso a Marano nel 2008.

Passaro, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, avrebbe intrattenuto in quel periodo una relazione con la moglie di un detenuto, Armando del Core, in carcere per l'omicidio di Giancarlo Siani. Per quell'omicidio sono già stati condannati altri esponenti del clan di Marano. Polverino aveva optato per il rito abbreviato e confessato di essere il mandante dell'assassinio del giovane operaio. 

Ultimo aggiornamento: 5 Giugno, 08:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA