«Mare sicuro 2021», al via nel golfo
di Napoli l'operazione sicurezza

Lunedì 21 Giugno 2021 di Antonino Pane
«Mare sicuro 2021», al via nel golfo di Napoli l'operazione sicurezza

Più uomini e più mezzi. L’operazione estate sicura 2021 della Guardia Costiera comincia all’insegna della mobilitazione. L’ammiraglio Pietro Vella, direttore marittimo della Campania, ha chiesto il massimo sforzo soprattutto per prevenire incidenti e violazioni. L’attività è mirata al godimento del mare, all’incolumità dei bagnanti, a alla difesa dell’ambiente marino: insomma cercare di offrire la massima garanzia della sicurezza a tutti coloro che intendono andare per mare.

«La bella stagione - ha detto l’ammiraglio Vella - rappresenta il momento di massima fruizione di spiagge e mare da parte della collettività ed il personale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera è chiamato ad assolvere il delicato compito di supervisore discreto, ma sempre presente, che garantisce lo svolgimento sereno e sicuro delle attività balneari da parte dell’utenza intervenendo, nel caso occorra, per censurare e reprimere condotte  illegittime. L’impegno del Corpo a salvaguardia della vita umana in mare viene testimoniato dagli innumerevoli interventi di soccorso di prossimità, all’interno della fascia costiera, molti dei quali resi necessari da condotte pericolose o imprudenti poste in essere, da bagnanti e diportisti, in violazione delle più elementari norme di sicurezza».

L’operazione Mare Sicuro 2021, prevede, nel dettaglio, che lungo tutti i 523 Km di costa della regione Campania, verranno giornalmente impiegati in media circa 100 militari, un numero totale di 48 unità navali supportate da un elicottero nella parte centrale della stagione estiva, con il compito di vigilare sull’ordinata e sicura fruizione di spiagge e mare.

Sarà, come di consueto, assicurato un servizio per la divulgazione a favore della collettività di notizie in materia di nautica da diporto, patenti nautiche, regolamentazione delle aree marine protette ed ordinanze balneari.

Per quanto concerne specificatamente i diportisti, anche quest’anno sono in corso le attività per il rilascio dell’ormai noto “Bollino Blu” al buon esito dei controlli preventivi richiesti dai proprietari delle unità.

Sara altresì posta particolare attenzione al monitoraggio dei centri diving ed alla vigilanza sul rispetto delle condizioni di sicurezza previste dalla normativa vigente.

Inoltre anche quest’anno continueranno le peculiari iniziative e collaborazioni poste in essere al fine di tutelare l’ambiente marino ed in particolare il valore storico, archeologico-ambientale e culturale di aree particolarmente pregevoli, di cui è ricco il territorio Campano, quali i Parchi Sommersi e le Aree Marine Protette. 

 Verranno ulteriormente implementate le attività a tutela della corretta fruizione delle spiagge libere e non mancherà la consueta attività di certificazione e controllo, da parte dei militari del corpo, su traghetti e mezzi veloci impiegati per il trasporto dei numerosi turisti che già frequentano le isole del golfo o che scelgono di raggiungere, via mare, le località della costa campana.  

Unità navali costantemente ispezionate al fine di confermare il mantenimento degli elevati standard di sicurezza richiesti dalle nome nazionali ed internazionali in un golfo, quale quello di Napoli, che è tra i primi al mondo per numero di passeggeri trasportati.

Ultimo aggiornamento: 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA