Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Marito morto al pronto soccorso: l'appello di Angela per ritrovare il cellulare con i ricordi

Venerdì 25 Marzo 2022 di Elena Petruccelli
Marito morto al pronto soccorso: l'appello di Angela per ritrovare il cellulare con i ricordi

«Mio marito non c’è più, ma sul cellulare c’erano tante foto con le sue figlie», l’appello di Angela lanciato sui social diventa virale. La donna sta provando a ritrovare il cellulare del marito coinvolto in un incidente all’alba di giovedì.

«Stanotte mio marito non respirava bene e gli ho consegnato il suo cellulare prima che venisse portato in ospedale dall’ambulanza», spiega la donna. Tuttavia, l’autoambulanza che trasportava il marito è stata coinvolta in un incidente a Frattamaggiore, tra via Vittorio Emanuele e via Pirozzi, proprio mentre lo stavano portando al San Giovanni di Dio. Uno scontro con un furgoncino, e poi l’impatto con la serranda di una pizzeria. Durante queste fasi di intervento, a dir poco sfortunate, nel tragitto tra l’incidente e l’arrivo in pronto soccorso, il cellulare non si è più ritrovato.  

Telesina, scontro fatale e circolazione in tilt: giovane perde la vita

Il telefonino tuttavia custodisce i ricordi di una vita, foto di momenti trascorsi in famiglia a cui la donna non vuole rinunciare, per questo lancia un appello disperato: «Chiedo se conoscete qualcuno al pronto soccorso dell’ospedale di Frattamaggiore. I dipendenti mi dicono che non lo trovano… Per favore se conoscete qualcuno che mi aiuti a ritrovarlo, anche su ricompensa».

Si attiva una catena di solidarietà, tra i commenti sono in tanti quelli che si adoperano per contattare amici e conoscenti tra personale medico, operatori di turno. I più esperti di tecnologia consigliano di ricostruire le credenziali dell’account per recuperare gli scatti, dei tecnici si offrono volontariamente per individuare il percorso satellitare del gps. Tuttavia finora ancora nessuna buona notizia. «Fatemi avere per lo meno le foto come atto di carità cristiana». 

Ultimo aggiornamento: 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA