Mascherine obbligatorie in Campania, c'è chi diserta: «È inutile portarla all'aperto»

Venerdì 25 Settembre 2020 di Oscar De Simone

L'ordinanza è stata emanata ma in strada c'è ancora chi ritiene inutile rispettarla. Le mascherine all'aperto, per evitare il diffondersi del contagio, sono diventate obbligatorie ma non “indispensabili” per tutti. Sono in pochi, fortunatamente, ma estremamente convinti della validità del loro pensiero. Un'idea del tutto contraria al buon senso e alle norme anti-contagio. 
 

 

«Per quale motivo – affermano – dovrei indossarla anche quando sono solo in strada. Non c'è motivo per tenerla, è una cosa fuori dal mondo. Non devo difendermi da nessuno e nessuno può causarmi problemi. Il pericolo lo corriamo quando ci sono assembramenti e non in altre occasioni. Solo in quel caso la mascherina potrebbe aiutarci a tenerci lontano dal virus».
 
Video

Idee ed affermazioni tutt'altro che in linea con le direttive nazionali e dettate dall'Oms. Un vero pericolo per chi invece intende rispettare le regole chiedendo sicurezza e controlli. «La mascherina va indossata – dicono il resto dei cittadini fermati in strada – ma c'è la necessità di intensificare i controlli. Bisogna individuare e perseguire chi non rispetta l'ordinanza e farlo per il bene di tutti. Questo è il primo presidio contro il coronavirus e dobbiamo essere pronti a non vanificare gli sforzi fatti sino ad oggi».

Ultimo aggiornamento: 23:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA