Danni alle auto in sosta in Costiera sorrentina, Comune parte civile contro i vandali

Lunedì 25 Maggio 2020 di Antonino Siniscalchi
Vandalismo
MASSA LUBRENSE - Due raid vandalici, sabato e ieri, hanno dannenggiato gli pneumatici di una decina di auto in sosta lungo i tornanti alle porte del borgo di Nerano. I bagnanti che hanno scelto la baia di Ieranto per una escursione balnerare nell'oasi del Fai hanno avuto una amara sorpresa al rientro. In una nota diffusa stamane sulla sua pagina Fb, il sindaco Lorenzo Balducelli, condanna gli episodi e difende l'immagine ospitale di Massa Lubrense. « Come sindaco di Massa Lubrense - scrive Lorenzo Balducelli - porgo le mie scuse alle vittime dell’accaduto, condannando decisamente quanto successo. Alle prime notizie dell’accaduto sia il comando di Polizia Municipale che i Carabinieri, sono intervenuti sul posto e stanno tutt’ora conducendo minuziose indagini. All’esito delle stesse, preannuncio fin d’ora che l’amministrazione comunale si costituirà parte civile per il grave danno di immagine ricevuto contro il responsabile di tali episodi. Una terra ospitale come la nostra che fa dell’accoglienza il suo punto di forza non può permettersi che qualche incivile, con metodi intimidatori, possa minare il lavoro che negli anni tanti onesti operatori del turismo hanno fatto per fare grande il nome di Nerano e di Marina del Cantone. © RIPRODUZIONE RISERVATA