Professore ucciso nella scuola di Melito, la protesta delle mamme: «Non lasciateci soli»

Professore ucciso nella scuola di Melito, la protesta delle mamme: «Non lasciateci soli»
Lunedì 3 Ottobre 2022, 11:49 - Ultimo agg. 19:24
2 Minuti di Lettura

«Non lasciateci soli». È il messaggio scritto su un grande striscione esposto dalle mamme degli alunni della scuola media Marino Guarano di Melito dove mercoledì scorso è stato ucciso a coltellate il professore Marcello Toscano

Per il suo omicidio è gravemente indiziato Giuseppe Porcelli, un collaboratore scolastico il cui fermo è stato convalidato dal gip. Un movente di natura economica sarebbe alla base del delitto. La manifestazione è stata organizzata per sollecitare interventi che garantiscano la sicurezza della comunità scolastica, senza escludere, hanno chiesto le mamme, l'installazione delle telecamere, oltre ad una presenza maggiore delle forze dell'ordine.

Video

È stato ricordato che nella scuola ci sono stati altri episodi di violenza, tra aprile e maggio, quando un ragazzo è stato accoltellato da un compagno di classe mentre una ragazzina è stata vittima di un episodio di bullismo da parte di alcune compagne. Durante la manifestazione è stato osservato un minuto di silenzio in memoria del professore Toscano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA