Caldo record a Napoli, come usare l'aria condizionata ed evitare malori improvvisi

Mercoledì 7 Luglio 2021 di Maria Pirro
Caldo record a Napoli, come usare l'aria condizionata ed evitare malori improvvisi

Il bollettino della Protezione Civile avvisa: fino a venerdì è allerta meteo a Napoli e in Campania. Si prevedono temperature di 7-8 gradi più alte delle media, soprattutto nella giornata di domani. Con un tasso di umidità che, di sera e di notte, già oggi può toccare il 60-70 per cento lungo la costa, se non c'è vento. Ma perché l'ondata di calore è pericolosa per la salute? Lo spiega Saverio Annunziata, 62 anni, da 30 medico di famiglia a Napoli, specialista in nefrologia, che indica 10 regole per affrontare questi giorni ad alto rischio, soprattutto per i bambini e gli anziani. E poi, per i cardiopatici, i broncopneumopatici e quanti sono affetti da malattie cronico-degenerative

«I più fragili possono avere un collasso cardiocircolatorio, a causa dell’alterazione della termoregolazione corporea, perché il caldo intenso determina una riduzione della dispersione di calore (vasocostrizione periferica). E un alto tasso di umidità  accentua la sudorazione, e quindi provoca la disidratazione, ostacola lo scambio di ossigeno a livello alveolare, determinando un respiro affannoso (più tecnicamente, chiamato dispnoico), e mantiene più a lungo sospese nell’aria le polveri sottili e una maggiore concentrazione danneggia i polmoni», spiega l'esperto. Ecco cosa fare. 

Video

1. Evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata e dopo il vaccino anti-Covid

2. Bere più di due litri di acqua al giorno

3. Integrare anche con soluzioni saline («Non per nefropatici ed ipertesi», precisa lo specialista), bevande come Gatorade o Polase aiutano a compensare le perdite di liquidi

3. Trascorrere la giornata in ambienti possibilmente ventilati

4. Bene l’aria condizionata, ma a una temperatura non inferiore a 23 gradi e senza sottoporsi al gettito diretto.

5. Attenzione alla pulizia dei filtri, per evitare di contrarre altre infezioni

6. No a improvvisi sbalzi di temperatura: «Se si è sudati non bisogna entrare in locali eccessivamente refrigerati», avverte il medico

7. Nella notte, spegnere gli impianti o tenerli al minimo: è l'unico modo per scongiurare al risveglio mal di gola e raffreddore 

8. Per gli sportivi: «Non esagerare con gli allenamenti e, se all’aperto, praticarli di mattina presto o di sera tardi, in modo da sottoporre l'apparato cardiovascolare a eccessivo stress»

9. «Per i pazienti costretti a letto, che non riescono ad ingerire quantità sufficienti di acqua durante il giorno, è opportuno contattare il proprio medico di riferimento perché valuti l’opportunità di una terapia reidratante infusiva, al fine di scongiurare il collasso cardiocircolatorio e l’insufficienza renale acuta», suggerisce Annunziata

10. L'esperto conclude con un invito alla fuga: «Chi può, approfitti per bagnarsi al mare o in piscina oppure per andare in montagna». La vacanza resta un toccasana

Postilla. Per consultare le previsioni sulle ondate di calore c'è il sito EuroHeat coordinato dall'Oms Europa: www.euroheat-project.org/dwd/index.php

Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 07:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA