Miseno, sesso e degrado sul sentiero naturalistico «Santuario degli uccelli»

Sabato 4 Settembre 2021 di Antonio Cangiano
Miseno, sesso e abbandono sul sentiero naturalistico "Santuario degli uccelli"

È una guerra impari, quella tra gli operatori ecologici e gli incivili che si consuma sul sentiero naturalistico «Santuario degli uccelli» sul promontorio di Capo Miseno, nei Campi Flegrei.

Nonostante l'impegno e la presenza costante di addetti alla pulizia, la zona continua ad essere frequentata da coppie in cerca di intimità, purtroppo, senza rispetto per l'ambiente.

Preservativi e cartacce sono quasi ovunque, lamentano i residenti che chiedono un'incremento di cestini per la differenziata.

Con i suoi due chilometri circa, il sentiero naturalistico “Santuario degli uccelli”, conduce sulla sommità del promontorio di Capo Miseno, dove la vista spazia sulle vicine isole di Procida e Ischia e sull’intero golfo di Napoli.

 

Diverse le specie floristiche e faunistiche, tra quest'ultime si segnala la presenza del falco pellegrino, del passero solitario e del gabbiano corallino.

Ultimo aggiornamento: 16:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA