La sposa cadavere sul Vesuvio: di chi è l'abito bianco abbandonato da mesi?

di Francesca Mari

  • 1875
Sembra una scena di «La sposa cadavere», il film fantasy di Tim Burton. Ma è cioè che si vede oggi in una pineta del Vesuvio a quota mille: un abito da sposa appeso a un albero. Che ci fa lì?

A sistemarlo, nel pomeriggio di oggi, il ciclista Massimo Ginelli, presidente di Mtb Vesuvio, che durante una passeggiata lo ha visto a terra e lo ha sistemato sull’albero. «Mi sembrava un prodigio - ha detto - così ho voluto raccoglierlo e sistemarlo».

Indagando un po’, però, esce fuori che il vestito da sposa età lì’ da fine agosto: proprio dopo l’emergenza roghi. L’aveva già visto un altro ciclista, Nicola Liguoro, ma non aveva detto nulla a nessuno perché la scena era inquietante e dolorosa. «Era fine agosto e dopo un giro domenicale, in discesa - ha raccontato- ho scorto questo abito sporco di cenere in uno scenario lunare, appeso ad un ramo e agitato dal vento nel grigiore assoluto.

Nel vedere questo velo bianco svolazzante mi sono avvicinato, appoggiato la bici a terra e sono stato ad osservarlo incredulo per diversi minuti. Già avevo il morale a terra nel vedere i miei amati luoghi distrutti; poi quella scena inquietante mi ha ulteriormente turbato. Così sono risalito in bici e sono andato via». Intanto i ciclisti di Vesuvio Mountainbike race hanno battezzato «La salita della sposa» il sentiero che porta all’inquietante scoperta. 
Martedì 17 Aprile 2018, 19:56 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2018 20:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP