Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Monopattino, a Napoli scoppia la mania: vendite cresciute del 40%

Mercoledì 8 Luglio 2020 di Gennaro Di Biase
Monopattino, a Napoli scoppia la mania: vendite cresciute del 40%

È boom di monopattini a Napoli. Bastano una passeggiata sul Lungomare o un giro in centro per rendersi conto di quanto stia crescendo negli ultimi giorni il desiderio di mezzi elettrici a pedana e manubrio in città. Una passione giovane ma intensa che - complice il bonus di 500 euro dello Stato per la mobilità eco-sostenibile, la cui pubblicazione ufficiale è attesa in settimana - prende piede eccome: la domanda, come spiegano le aziende partenopee del settore, supera in molti casi l'offerta. Sono già «oltre 200», per esempio, le richieste che Maurizio Papa, patron di Bad Bike, ha per il suo modello di monopattino made in Naples, a oggi in fase di lavorazione. E in generale, informa Mario Avoletto di Neapolisolare, «le vendite del monopattino sono cresciute del 40% in pochissimi giorni. Lo stesso vale per la monoruota, che fu lanciata nel 2015 in città ma solo oggi si sta diffondendo».

LEGGI ANCHE Aliscafi, è caos mascherine: agenti in borghese a bordo

Il tema monopattino è caldo anche sul web: bastano un paio di clic per farsi un'idea dei prezzi sui tanti negozi online specializzati. Si va da «189» euro fino ai «1800». Un ventaglio di costi molto ampio, che varia ovviamente a seconda della qualità del mezzo che, specialmente in una città di sanpietrini e strade dissestate come Napoli, è un fattore determinante: «Per motivi legati ai problemi di pavimentazione, qui serve un monopattino quadriammortizzato - spiega Avoletto - Parliamo di un prodotto che normalmente supera i mille euro di costo. Assieme al monopattino è cresciuta anche la monoruota, un veicolo a ruota elettrica con pedali apribili. Si tratta di un mezzo che assorbe meglio le buche stradali, ma necessita di un certo apprendistato». Insomma, se un monopattino medio costa «700 euro» circa, all'ombra del Vesuvio bisogna spendere un po' di più. Eppure, la domanda cresce, e sono già centinaia gli aspiranti monopattinatori napoletani. E non solo. Tutto il mercato della mobilità elettrica vive un boom importante: «Se si contano anche le bici, siamo al 150% di aumento delle richieste - prosegue Avoletto - Un incremento esponenziale. Siamo stati presi di sorpresa perfino noi, come tutta la catena. Abbiamo una discrasia tra domanda e offerta: i veicoli non sono abbastanza. Questa è una situazione non solo campana, ma nazionale. Per alcuni tipi di mezzi, come le bici fat, ci sono attese di 3 o 4 mesi. L'offerta ha risentito della chiusura della produzione asiatica dovuta al virus. I cinesi sono di gran lunga i più avanzati in questo settore. Tra i modelli più in voga in Europa ci sono gli Xiaomi, ma non sono molto adatti a Napoli, dove servono 2 ammortizzatori per ruota. Sono diffusi anche gli Uber Scott. Come monoruota, ci sono le Airwheel, Inmotion, Kingsong, di ruota a diametro variabile».
 


Maurizio Papa, titolare di Bad Bike, sta lavorando a un modello di «monopattino con ruote fat - racconta - come le bici che abbiamo prodotto e che hanno avuto un successo importantissimo». In pratica, ruote «larghe», che danno più stabilità. «Siamo sia produttori che distributori - continua Papa - Registriamo una grandissima crescita nel settore. Il bonus ha prodotto una valanga di richieste in tutto l'elettrico, e sui monopattini la situazione è altrettanto entusiasmante. Ne stiamo sviluppando uno, il Mig, e abbiamo già 200 richieste. Entro fine mese avremo il primo prototipo. Ha le ruote più larghe: più adatte a una città come Napoli dall'asfalto difficile». Insomma, all'escalation della domanda hanno contribuito 3 elementi: la diffusione della mobilità elettrica, la paura del Covid e degli ambienti chiusi, che ha abbassato le utenze del trasporto pubblico. E ovviamente il bonus: «Va bene, ma i distributori hanno finito i mezzi - dice Umberto Minichino di Up Green and Bike - Il bonus ha dato una bella spinta. Il boom di monopattini c'è stato anche a Napoli: se ne stanno vendendo». Tutto il settore è in fermento, e aspetta ora notizie sul voucher elettronico per l'acquisto di bike e monopattini e la pubblicazione delle istruzioni per il bonus sul portale del Governo, che consentirà tramite Spid di ottenere un rimborso pari al 70% della spesa sostenuta (e comunque non superiore ai 500 euro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA