Torre del Greco piange l'avvocatessa morta sul Pollino, il marito ferito: «Io e i figli vivremo per lei»

di Serafina Morelli

0
  • 1264
CASTROVILLARI - «Ce la faremo, continueremo a vivere per lei», dice il marito dell'avvocato Maria Immacolata Marrazzo, 43 anni, la donna di Torre del Greco tra le dieci vittime. Giovanni Sarnataro, anch'egli avvocato, era ricoverato all'ospedale di Cosenza ma, subito dopo le cure, si è precipitato nell'altra struttura sanitaria, a Castrovillari, per stare accanto ai suoi due figli sopravvissuti, 11 e 9 anni, ora in codice giallo. La piccola Angela, in particolare, è fuori pericolo, ha delle escoriazioni alle gambe, ma è ancora sotto choc e non sa che non rivedrà più sua madre: «Non doveva succedere», ripete Giovanni.

Famiglia benestante, molto conosciuta a Torre del Greco, i due coniugi da sempre erano appassionati di rafting. Sconcerto nella città vesuviana, già profondamente turbata dalla tragica scomparsa di quattro giovani ragazzi nel crollo del ponte di Genova. Il sindaco, Giovanni Palomba, tra i primi a dare la notizia che tra le vittime c'era anche una torrese, dice: «Siamo vicini alla famiglia e restiamo in stretto contatto con le autorità locali e i familiari della sfortunata donna e apprezzata professionista. Abbiamo offerto la nostra disponibilità per ogni tipo di aiuto in questi terribili momenti».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 22 Agosto 2018, 08:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP