Ucciso da un malore sul treno in Campania, gli rubano la fede. La vedova: «Vi prego, restituitela»

Lunedì 21 Giugno 2021 di Francesca Mari
Ucciso da un malore sul treno in Campania, gli rubano la fede. La vedova: «Vi prego, restituitela»

Gelsomina non trova pace. Un infarto fulminante gli ha portato via il marito Giorgio D’Amato, pensionato 68enne di San Giorgio a Cremano, morto lo scorso 17 giugno da solo sul treno di Trenitalia partito da Napoli e diretto in Calabria. Oltre al dolore per la perdita improvvisa del coniuge, con cui l’anno prossimo avrebbe festeggiato i 40 anni di matrimonio, la donna soffre perché non può mettere la fede del marito accanto alla sua. Un’usanza...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 18:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA