Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Movida Napoli, bar e locali aperti
fino all'alba e irregolari: sanzionati

Sabato 26 Febbraio 2022
Movida Napoli, bar e locali aperti fino all'alba e irregolari: sanzionati

Movia ancora al centro dei controlli per verificare che sia rispettata l'ordinanza del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi. A ridosso degli orari di chiusura stabiliti dal dispositivo sono state verificate 178 attività, di cui nove multate per diverse violazioni, in particolare nella zona di Chiaia, in vicoletto Belledonne, in via Bisignano e in via Cavallerizza, nel centro storico in via San Sebastiano.  In due casi le violazione hanno riguardato il mancato rispetto dell' orario di chiusa, in 7 circostanze la musica all' esterno dei locali dopo la mezzanotte. I controlli sono poi proseguiti fino all' alba per fare in modo che nessuna attività riaprisse prima delle 5, come previsto dal provvedimento.

Video

Numerose sono state le verifiche da parte della polizia municipale anche in bar, locali, pizzerie e ad attività imprenditoriali per le altre violazioni  che si verificano nei fine settimana relative al mancato rispetto delle misure di prevenzione sanitarie. Nelle aree di Chiaia, del Vomero e nel centro storico sono stati elevati 41 verbali per occupazione abusiva di suolo pubblico e per la errata gestione dei rifiuti. Sono stati effettuati, inoltre, 278 controlli per la normativa anti-Covid: quanto ai titolari e ai clienti delle attività imprenditoriali, sono stati elevanti 3 verbali per green pass scaduti.

Sul fronte delle verifiche al codice della strada sono stati effettuati 220 controlli e 111 verbali e si è proceduto alla rimozione di 53 veicoli con i carri gru e al sequestro di 17 veicoli per l'assenza della copertura assicurativa e mancato uso del casco.

In azione anche i carabinieri del Nas in via Chiaia, in piazza dei Martiri, in via Dei Mille, in piazza San Pasquale a Chiaia, alla Riviera di Chiaia, al corso Vittorio Emanuele, in via Toledo e in piazza Trieste e Trento: identificate 125 persone, di cui 35 con precedenti di polizia, controllati 26 veicoli, di cui 7 rimossi per sosta vietata e 3 sottoposti a sequestro amministrativo; e contestate 30 violazioni del codice della strada per divieto di sosta e fermata.

Inoltre, sono stati controllati 25 esercizi commerciali sanzionandone 13, di cui tre in via Partenope, due in via Bisignano, quattro in salita Sant’Anna di Palazzo, uno in via Cavallerizza e tre in vicoletto Belledonne a Chiaia per violazione del nulla osta di impatto acustico, per diffusione di musica senza il previsto nullaosta di impatto acustico, per il mancato rispetto dell’orario di chiusura previsto dall’ordinanza comunale, per occupazione abusiva di suolo pubblico e occupazione di suolo pubblico oltre i limiti concessi, per mancato controllo del distanziamento sociale alla clientela e per omessa verifica del possesso del “green pass”.

Ancora: gli operatori in largo Ferrandina, al largo Vasto a Chiaia, in via Generale Orsini, in viale Antonio Gramsci, in piazza Sannazzaro e in via Riviera di Chiaia hanno denunciato 8 parcheggiatori abusivi, di cui due anche per inosservanza agli obblighi del Dacur (divieto di accesso alle aree urbane). Nel centro storico, in particolare in piazza San Domenico Maggiore, in piazzetta Nilo, al largo San Giovanni Maggiore a Pignatelli e al largo Banchi Nuovi, in piazza Bellini, in via Costantinopoli, in via San Sebastiano, in via San Pietro a Majella, in piazza Miraglia, in via Paladino, in via De Marinis, in via Mezzocannone, in via Banchi Nuovi, in via Candelora, in via Santa Chiara e in via San Giovanni Maggiore a Pignatelli, sono state identificate altre 145 e controllati 11 locali commerciali, sanzionando il titolare di un bar per aver somministrato bevande alcoliche oltre l’orario consentito in violazione dell’ordinanza sindacale e per inottemperanza alla normativa anti Covid-19 perché aveva omesso di far rispettare il distanziamento sociale alla clientela. L’amministratore di un bar in via Costantinopoli è stato multato poiché privo della mascherina, il titolare di una vineria in via Santa Chiara poiché sprovvisto del nullaosta di impatto acustico e per aver diffuso musica all’esterno del locale oltre l’orario consentito dall’ordinanza sindacale, e il titolare di un bar in via Mezzocannone per occupazione abusiva di suolo pubblico.

Ancora: in via Toledo e al largo Berlinguer i militari hanno identificato 98 persone e controllato 8 locali; nei Quartieri Spagnoli gli operatori hanno rimosso 11 autovetture poiché parcheggiate sui marciapiedi e sulla pubblica via e contestate 12 violazioni del codice della strada per divieto di sosta e due persone sono state sanzionate per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

Infine, i poliziotti del Commissariato Vomero hanno effettuato controlli in via Aniello Falcone, in via Morghen, in via Merliani, in via Scarlatti, al belvedere di San Martino, in via Luca Giordano, in piazza Vanvitelli e in piazza Medaglie d'oro dove hanno identificato 120 persone, di cui 8 con precedenti di polizia, e hanno controllato 4 esercizi commerciali . Rimossi 6 veicoli per sosta vietata.

Ultimo aggiornamento: 13:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA