Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Movida a Napoli, il Tar respinge il secondo tentativo di ricorso degli esercenti

Mercoledì 6 Aprile 2022
Movida a Napoli, il Tar respinge il secondo tentativo di ricorso degli esercenti

 Il Tar Campania respinge anche il secondo ricorso contro l'ordinanza sindacale che regolamenta la movida. Il ricorso era stato presentato da alcuni esercenti della zona di Chiaia e Posillipo.

Restano pertanto in vigore le misure stabilite dall'amministrazione comunale in materia di chiusura delle esercizi in sede fissa e mobile di somministrazione di alimenti e bevande, di vicinato alimentare, nonché di produzione artigianale di alimenti e dei chioschi alimentari su area pubblica cittadina, esclusi ristoranti e pizzerie relativamente al servizio ai tavoli.

Video

L'ordinanza stabilisce che dalla domenica al giovedì i locali devono chiudere all'1 di notte, mentre il venerdì e il sabato lo stop alle attività è fissato alle ore 2 di notte. In entrambi i casi sono consentiti 30 minuti di tolleranza per la sistemazione delle attrezzature e la pulizia degli spazi antistanti ed interni al locale. L'ordinanza è in vigore dallo scorso 17 febbraio e permarrà, a partire da quella data, per quattro mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA