Campania zona arancione, il sindaco di Portici blinda il Granatello: ipotesi chiusura nel weekend

Giovedì 4 Marzo 2021 di Paola Russo
Campania zona arancione, il sindaco di Portici blinda il Granatello: ipotesi chiusura nel weekend

In giro senza mascherina o per trasferte da un comune all’altro senza alcun motivo valido. Sono in tutto una ventina le persone multate dagli agenti della Municipale (guidati dal colonnello Gennaro Sallusto) poiché prive dei dispositivi di protezione. E non finisce qui, nella lunga settimana di controlli a tappeto, i vigili hanno anche redatto ulteriori verbali verso avventori del porto del Granatello provenienti da altri paesi. La tolleranza delle forze dell’ordine è drasticamente calata già a partire dallo scorso fine settimana.

E a quanto pare l’aria che tira a Palazzo Campitelli non è differente, visto il provvedimento in arrivo sabato. A firmarlo è il sindaco Enzo Cuomo, che dopo essersi consultato con l’assessore Maurizio Capozzo, ha deciso di ritoccare le restrizioni per il molo della movida. Obiettivo ormai comune per tutti, forze dell’ordine e amministrazione in primis, è evitare che il numero di contagi possa lievitare attraverso gli assembramenti al porto e nei principali luoghi di ritrovo. Uno sforzo che eviterà alla Città della Reggia di finire nella lista nera dei territori più colpiti dal Covid.  

Video

Nel mirino c’è l’intera area del Granatello, dove sarà in primis interdetta al transito pedonale la lunga passeggiata sovrastante il molo di sopraflutto. A seguire, il divieto di stazionamento che invece interesserà tutta la zona del Granatello a partire dal varco di accesso in prossimità di piazza San Pasquale. E se non dovesse bastare, l’ordinanza cita anche la possibilità di bloccare l’accesso ai veicoli qualora la polizia municipale dovesse ritenerlo opportuno.

I porticesi dovranno inoltre rinunciare anche al sole in riva al mare, visto che per la spiaggia delle Mortelle è prevista l’interdizione al transito pedonale, esteso fra l’altro anche a via delle Mortelle, dove partendo dal piazzale Fermi ci sarà anche il blocco del transito veicolare. Una leggera modifica interesserà infine anche le attività presenti in zona. Per i locali lo stop all’asporto e lo spegnimento delle insegne luminose sarà fissato per le 21 e 30. Invariate invece le norme per quanto riguarda le consegne a domicilio. Il nuovo provvedimento partirà sabato e terminerà il 12 aprile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA