MARIO DRAGHI

Napoli, Sardu (presidente Abc) scrive a Draghi: «Molti gestori idrici esclusi dal Pnrr»

Giovedì 29 Luglio 2021
Napoli, Sardu (presidente Abc) scrive a Draghi: «Molti gestori idrici esclusi dal Pnrr»

La presidente di Abc, l'azienda idrica speciale del Comune di Napoli, Alessandra Sardu ha inviato una lettera al Presidente del Consiglio Mario Draghi. Il tema è quello dei finanziamenti connessi al Pnrr, il piano nazionale di rilancio e resilienza nell'ambito dei Recovery Fund europei. Una nota del Mite di accompagnamento al Pnrr sembrerebbe stabilire, senza che peraltro emerga con chiarezza il fondamento normativo di una simile interpretazione, che soltanto le aziende idriche che hanno già ottenuto la gestione del servizio idrico integrato nel proprio ambito territoriale ottimale possano beneficiare dei finanziamento del Pnrr. Tuttavia la definizione della gestione del Sii negli Ato campani non è stata ancora ultimata, pertanto il rischio è che Abc, un'azienda sana e pienamente efficiente, possa rimanere esclusa dai finanziamenti.

Video

«Abc ha presentato progetti per circa 140 milioni di euro – scrive la Sardu nella lettera a Draghi – si tratta di opere fondamentali per la città di Napoli volte a realizzare adeguamenti funzionali, ridurre rischi idraulici, perfezionare opere strutturali, ma anche a digitalizzare e innovare le infrastrutture aziendali». La situazione dell'azienda idrica speciale partenopea è comune ad altre aziende idriche, medie e piccole, di diversi Comuni del Sud Italia, in questo modo il Pnrr invece di ridurre il divide water service tra regioni del Nord e del Sud, che è uno degli obiettivi del piano, rischia di amplificarlo. «Le chiedo pertanto un Suo autorevole intervento, affinché Napoli e tanti altri Comuni del Sud Italia, non restino esclusi da quella straordinaria occasione di riscatto e di riforma che è il Pnrr» chiede la presidente di ABC a Mario Draghi.

L'Abc rappresenta anche un simbolo nel paese, unica azienda speciale totalmente pubblica di un grande Comune italiano nata dopo il referendum popolare del 2011 sull'acqua pubblica, e i progetti presentati per il Pnrr rappresentano proprio la prospettiva di maggiore sviluppo dell'azienda. «L'Abc ha delle caratteristiche peculiari che la rendono unica nel panorama italiano – prosegue la lettera della Sardu - quali l’obbligo di distribuire eventuali utili per l’attuazione di specifici fini statutari e la previsione di un fondo di solidarietà internazionale volto a sostenere progetti di accesso alla risorsa idrica in Paesi in via di sviluppo». La lettera si conclude con un invito a Mario Draghi a visitare l'azienda, le sue strutture e le sue maestranze da parte della presidente che si augura un intervento tempestivo delPresidente del Consiglio per evitare un danno alla città. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA