Napoli, agguato ad Anna De Luca Bossa: scatta ordinanza di custodia cautelare

Mercoledì 16 Ottobre 2019
Un' ordinanza di custodia cautelare è stata notificata dai Carabinieri ad uno dei presunti responsabili dell'agguato nei confronti di Anna De Luca Bossa nel luglio 2014. Si tratta di Gaetano Carrano, 26 anni, affiliato al clan De Micco, rivale dei De Luca Bossa, che è già detenuto in carcere. Carrano è stato identificato dai militari della Compagnia di Poggioreale attraverso dichiarazioni di collaboratori di giustizia, che hanno trovato riscontro nelle indagini coordinate dalla DDA di Napoli. Anna De Luca Bossa, 43 anni, sorella del boss Antonio De Luca Bossa, fu ferita con sei colpi di pistola da un sicario con volto coperto da un casco, giunto a bordo di uno scooter, nella nella notte tra il 18 ed il 19 luglio 2014 alla periferia orientale di Napoli. L'agguato ad Anna De Luca Bossa - secondo quanto emerso dalle indagini - è uno dei tanti episodi di violenza compiuti nell'ambito della faida tra i clan rivali De Micco e D' Amico, («fraulella»). Un figlio di Anna De Luca Bossa, Antonio Minichini, fu ucciso per errore il 29 gennaio 2013 mentre era in compagnia di un affiliato al clan D' Amico Ultimo aggiornamento: 14:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA