Napoli, donna morta al Pellegrini: è giallo sull'ecografia

ARTICOLI CORRELATI
di Ettore Mautone

  • 1802
Di cosa è morta Anna Siena? Poteva salvarsi una donna di 36 anni giunta per due volte al pronto soccorso dell'ospedale dei Pellegrini? Perché non le sono stati praticati esami diagnostici come l'ecografia che è prassi nella pratica clinica della Medicina d'urgenza? «Anna aveva una salute di ferro - dice Rosaria, sua mamma, con la voce rotta dal dolore - l'ho accompagnata personalmente in ospedale. L'hanno visitata e poi dimessa prescrivendole antidolorifici. Si pensava a una sciatalgia. A casa non ha voluto mangiare nulla. Sono passati alcuni giorni con gli stessi dolori. Venerdì mattina ci ha svegliati. Mio marito - racconta ancora la donna - è accorso. Mia figlia diceva di avere caldo, smaniava, aveva l'addome gonfio. Siamo corsi di nuovo in ospedale. È stato inutile. È andata subito in rianimazione. Dopo un'ora è morta. Mia figlia doveva essere salvata».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 20 Gennaio 2019, 09:30 - Ultimo aggiornamento: 20-01-2019 11:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP