Napoli, a Barra arriva la raccolta differenziata porta a porta

Giovedì 10 Settembre 2020 di Alessandro Bottone
Napoli, a Barra arriva la raccolta differenziata porta a porta

Arriva il servizio di raccolta differenziata porta a porta in diverse strade di Barra, quartiere nella periferia orientale di Napoli. Da diversi giorni gli operatori dell'azienda municipalizzata del Comune di Napoli, Asìa Napoli, hanno provveduto alla consegna dei bidoncini per il conferimento dell'organico e della carta a numerose famiglie del «rione Bisignano».

Una novità inaspettata per molti vista la mancanza di precedenti comunicazioni all'utenza. L'umido sarà raccolto tre volte a settimana (mercoledì, venerdì e domenica), la carta ogni martedì. Il non riciclabile (indifferenziato) il lunedì e il giovedì. I residenti dovranno esporre i contenitori sulla strada pubblica dalle 20 alle 22 dei giorni indicati nel calendario cartaceo distribuito insieme ai bidoni. Per i materiali in plastica, metallo e vetro si potranno utilizzare ancora le campane e i contenitori già posizionati in strada. Nei prossimi giorni, stando a quanto comunicato ai residenti, saranno rimossi i cassonetti per i materiali già prelevati con il porta a porta.

LEGGI ANCHE Covid, De Luca: «Siamo la regione con meno decessi in Italia»

Un nuovo servizio per il quartiere di Napoli Est. C'è soddisfazione da parte dei residenti e dell'associazione Cittadinanza Attiva per la Barra che da tempo hanno chiesto ai vari organi competenti l'estensione della raccolta differenziata sul territorio barrese e l'eliminazione dei cassonetti a ridosso dei quali si creano costantemente micro-discariche puzzolenti e fastidiose, un colpo all'igiene e al decoro di intere zone. Importante anche il lavoro della VI municipalità (Barra, Ponticelli, San Giovanni a Teduccio): dopo una serie di riunioni e sopralluoghi e dopo un censimento degli abitanti è stato attivato il porta a porta (pap) in alternativa ai cassonetti stradali, come specifica l'assessore municipale Pasquale Farinelli. Non sono mancate le lamentele, specie da parte di chi non era abituato alla raccolta differenziata dei rifiuti.

Il servizio di porta a porta nelle traverse del rione Bisignano dovrebbe essere attivo dal prossimo 15 settembre. Sul sito dell'Asìa Napoli, sui canali social e sull'app non ci sono, al momento, informazioni in merito. Nemmeno gli operatori del call center hanno informazioni su questa specifica iniziativa. Non si sa nemmeno quante famiglie sono coinvolte in questa nuova modalità di raccolta differenziata e quali strade saranno interessate.
 

 

A proposito di comunicazione proprio nei giorni scorsi è stato approvato il bando di gara per i «servizi di comunicazione per lo sviluppo della raccolta differenziata». L’importo totale a base di gara, per la durata di dodici mesi, è di 526mila euro oltre IVA. Il bando prevede le attività di elaborazione grafica e creativa, di progettazione e produzione dei contenuti digitali e multimediali per applicazioni, sito web, app, programmi gestionali e lo sviluppo e il coordinamento di una campagna di comunicazione. Locandine, opuscoli, spot, adesivi, portali web e gli altri strumenti avranno come obiettivo quello di informare i residenti circa i servizi attivi sul territorio e soprattutto quello di incentivare i napoletani alla corretta raccolta differenziata dei rifiuti. Si punta, dunque, alla sensibilizzazione per evitare comportamenti scorretti che creano situazioni particolarmente onerose per l'azienda stessa.

La speranza per i residenti è che il servizio di porta a porta possa essere esteso anche in altre zone di Barra e della periferia orientale di Napoli dove da tempo si registrano disservizi per la gestione dei rifiuti anche a causa di comportamenti incivili dei residenti e per la mano criminale di chi continua a sversare materiale di ogni genere sulle strade di Napoli Est.

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA