Bimbo alla guida di una Ferrari nel Napoletano, Borrelli insiste: «I genitori vanno puniti»

Mercoledì 15 Settembre 2021
Bimbo alla guida di una Ferrari nel Napoletano, Borrelli insiste: «I genitori vanno puniti»

Un ragazzino alla guida di una Ferrari a Casandrino nel Napoletano: l'episodio viene denunciato dal consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che insiste nell'invocare duri provvedimenti. «Alla base di questo fenomeno in continua crescita ci sono il 'divertimento' irresponsabile, la conquista dei followers sui social ed anche la necessità di rimarcare la propria 'superiorità', il proprio essere al di sopra delle regole, come nell' ultimo episodio da noi.

Assieme al conduttore radiofonico, Gianni Simioli, afferma: «L'Osservatorio su Tik Tok che abbiamo istituito serve anche per denunciare tutto questo che avviene con sempre maggiore frequenza». Borrelli pubblica sulla sua pagina fb il video nel quale si vede un ragazzino alla guida dell'auto. I protagonisti di tali filmati, afferma, «sono i ragazzini e i bambini che però ovviamente non hanno colpe, le quali devono ricadere necessariamente sui genitori, persone irresponsabili ed evidentemente tanto immature da non preoccuparsi neanche per l'incolumità dei loro figli».

A parere di Borrelli «queste persone vanno denunciate e punite in maniera esemplare, le forze dell'ordine, le istituzioni e l'assistenza sociale devono intervenire prima che la situazione sfugga completamente di mano» «Adolescenti alla guida di Ferrari, bambini che fanno lezioni di guida nel traffico cittadino, 'poppantì messi per 'divertimento' al volante di automobili. È lo strano e pericoloso fenomeno che da tempo sta spopolando sui social e che abbiamo denunciato a più riprese» concludono Borrelli e Simioli.

Ultimo aggiornamento: 21:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA