Arriva a Napoli il bus stop-gender
«Sul sesso non confondete i bambini»

Arriva domani a Napoli (Rotonda Diaz ore 11) e percorrerà in tutto 11 città italiane per concludersi a Roma, davanti alla Corte di Cassazione il 27 pomeriggio. E' il “Bus della Libertà”, iniziativa di CitizenGo e Generazione Famiglia - Le Manif Pour Tous Italia, alla sua seconda edizione dopo i dibattiti e le polemiche che nello scorso anno hanno accompagnato tutte le sue tappe.
 
Per denunciare la nuova ondata di quella che Papa Francesco ha definito una "colonizzazione ideologica" al pari del nazismo e del comunismo,ritorna in Italia con un secondo tour nazionale il Bus della Libertà di CitizenGO e Generazione Famiglia, attive da anni nel Paese per promuovere e difendere la libertà educativa dei genitori. Il Bus della Libertà è un pullman turistico completamente ricoperto con la scritta cubitale: "Non confondete l'identità sessuale dei bambini".
 
Scopo della campagna, fanno sapere gli organizzatori, è «sensibilizzare l'opinione pubblica, i media e la politica, sopratutto in questo periodo pre-elettorale, nel quale il Bus chiederà alla classe politica di esprimersi con chiarezza sui temi della campagna».
 
 
Mercoledì 21 Febbraio 2018, 17:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP