Reddito di cittadinanza ai camorristi: perquisizioni nei Caf di Napoli vicini al clan Contini

Mercoledì 7 Luglio 2021 di Leandro Del Gaudio
Reddito di cittadinanza ai camorristi: perquisizioni nei Caf di Napoli vicini al clan Contini

Venticinque nuclei familiari percepivano indebitamente il debito di cittadinanza. Si tratta di contesti familiari ritenuti riconducibili al clan Contini, al termine delle indagini del pool anticamorra coordinate dal procuratore Gianni Melillo (pm Ida Teresi).

L'operazione è stata condotta dal Gico della Guardia di Finanza. Sotto accusa sono finiti anche alcuni Caf che hanno fornito la documentazione alle famiglie camorristiche e che sono oggetto di perquisizioni. Truffa ai danni dello Stato e percezione indebita di sussidi aggravati dalla finalità mafiosa sono le accuse ipotizzate da parte della Dda di Napoli.

Ultimo aggiornamento: 13:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA